Banca

Home banking: il 20% degli utenti italiani lo utilizza

In Italia il settore home-banking registra una crescita. Secondo uno studio del Censis, presentato in occasione del convegno Carta 2012 dell'Abi, la percentuale degli italiani che utilizza l'home banking per consultare il proprio conto corrente, per fare bonifici di pagamento online o per comprare/vendere titoli è pari al 20% nel 2012, in crescita rispetto al 17% registrato nell'anno precedente. E', invece, meno diffuso l'utilizzo del web per svolgere le pratiche burocratiche con la pubblica amministrazione, secondo lo studio soltanto il 6,1% degli utenti dichiara di aver utilizzato i canali della burocrazia digitale. 22 / 11 / 2012

Pagamenti senza contante in Italia

Nel 2012 i pagamenti senza contante ( cashless ) hanno conosciuto una crescita rispetto al denaro contante. Le modalità di pagamento sono le seguenti: 41% con denaro di plastica ( carte di debito, carte di credito, ecc. ), 30% con bonifici online, 14% con addebiti diretti. Il quadro emerge da uno studio del Censis presentato in occasione del convegno Carta 2012. Nonostante la crescita del cashless, l'abitudine degli italiani a utilizzare il contante come mezzo di pagamento è ancora diffusa ed è superiore a quella degli altri cittadini europei. 22 / 11 / 2012

Crescita del 4% dei pagamenti senza contanti in Italia

Cresce l'utilizzo delle carte bancarie da parte degli italiani. Nel corso del convengo "Carte 2012", organizzato dall'Associazione Bancaria Italiana (ABI) e dal Consorzio Bancomat, viene fatto il punto sulla situazione. Nel 2011 le operazioni effettuate con strumenti diversi dal contante sono cresciute del 4% rispetto al 2010 marcando un'accelerazione di quasi tre punti percentuali rispetto al tasso di crescita registrato nel 2010 (+1,4%). Hanno contribuito alla crescita l'utilizzo sempre più frequente degli strumenti di pagamento telematici ( bonifici online, f24 online, carte di credito, carte prepagate, ecc. ) sempre più popolari rispetto agli assegni e ai bonifici allo sportello. Nel 2011 sono stati effettuati circa 280 milioni di pagamenti su internet, pari a un incremento del 24% rispetto all'anno precedente. Gli strumenti a far registrare un maggiore tasso di crescita sono le carte di credito e prepagate (+27,6%) e i bonifici online (+20,3%). Nello stesso anno il numero di carte di pagamento degli italiani è cresciuto a 82 milioni di carte. Erano circa 77 milioni nel 2009. Tuttavia, lo studio dell'ABI sottolinea anche un ritardo italiano nell'utilizzo dei sistemi di pagamento telematici, elettronici e delle carte rispetto al resto d'Europa. L'uso del contante come mezzo di pagamento è ancora oggi molto frequente nella societa italiana rispetto alla media europea. Secondo l'ABI se si colmasse questa differenza si avrebbe un impatto positivo di circa +0,3 sul prodotto interno lordo ( PIL ) italiano. 22 / 11 / 2012