Web

Google sta per lanciare Allo

Google sta per lanciare la sua applicazione di instant messenger. Si chiama Allo e sarà presto disponibile per gli utenti smartphone. Sono state aperte le pre-registrazioni sulla piattaforma Play Store per gli utenti Android. L'applicazione farà concorrenza a Whatsapp nel settore della messaggistica istantanea. Stando ai rumors, l'app è stata sviluppata facendo ricorso all'intelligenza artificiale sulla base dell'attuale assistente virtuale Google assistant, ed è in grado di apprendere nel corso del tempo grazie al machine learning. Google Allo può riconoscere più facilmente il linguaggio naturale degli utenti. 20/09/2016

Google lancia Duo, una nuova app per videochiamate

Google ha lanciato un'applicazione per le videochiamate. Si chiama Duo ed è disponibile sia sui dispositivi mobile Android che su quelli iOS ( iPad e iPhone ) di Apple. L'applicazione offre le stesse funzionalità di Skype ( Microsoft ), di FaceTime ( Apple ) e Messenger ( Facebook ). Risponde agli stessi bisogni degli utenti di chiamarsi e videochiamarsi online. Per far funzionare Duo basta il solo numero di telefono del cellulare. Non bisogna registrare un altro account. L'applicazione dovrebbe essere in grado di funzionare anche con connessioni lente. L'app era stata presentata lo scorso maggio durante una conferenza di sviluppatori. 12/08/2016

Mezzo miliardo di persone su Instagram

Instagram raggiunge i 500 milioni di utenti attivi, di cui ben 300 sono utenti attivi quotidiani. Ogni giorno sulla piattaforma transitano 4.2 miliardi di like. In soli 5 anni l'applicazione ha registrato una rapida diffusione in tutto il mondo Si stima che gli utenti italiani siano circa 9 milioni. 22/06/2016

Facebook lancia le foto a 360° sul social network

Il nuovo servizio si affianca ai video immersivi già online da qualche mese. Gli utenti possono caricare un'immagine panoramica e condividerla con i propri amici su Facebook. La foto a 360° può essere scattata dallo smartphone tramite un'app oppure tramite una macchina fotografica apposita. Quando un utente vede sul proprio browser una foto panoramica, può spostare la visualizzazione in ogni direzione. Il massimo realismo si ottiene indossando un visore VR per la realtà virtuale come Oculus o Samsung Gear. 11/06/2016

E' finito il boom delle app: in calo le installazioni

Brusco calo dei download delle applicazioni negli Usa. Nel mese di maggio 2016 gli scaricamenti sono calati del 20%, secondo i dati raccolti in uno studio della giapponese Nomura. Il boom delle app potrebbe essere finito, non è più trainato dall'effetto novità e molti smartphone sono ormai stracolmi di applicazioni. E' la prima volta che si verifica. In genere gli scaricamenti delle app più popolari ( Facebook, Whatsapp, ecc. ) sono sempre cresciuti. In controtendenza soltanto le app di Uber e Snapchat. 10/06/2016

Il 28% degli utenti pubblica informazioni riservate online

Secondo una ricerca condotta dal Kaspersky Lab il 28% degli utenti pubblica informazioni riservate online, mettendo a rischio la propria carriera o il proprio matrimonio. Un post imprudente, una foto personale o un contatto, può causare un serio rischio sul lavoro e sulla vita personale delle persone. Le conseguenze più frequenti della pubblicazione di dati su internet sono le seguenti: la perdita delle amicizie, atti di bullismo, la fine di una relazione sentimentale, la perdita del lavoro o di soldi. 13/04/2016

60 miliardi di messaggi al giorno su Whatsapp e Messenger

Sulle due applicazioni di instant messagging sono condivisi 60 miliardi di messaggi ogni giorno. Lo ha annunciato lo stesso Mark Zuckerberg alla conferenza F8 di San Francisco. Nello stesso discorso il fondatore di FB ha dichiarato di voler introdurre i bot sulla piattaforma di messaggistica istantanea Facebook Messenger. I chatbot consentiranno di sviluppare l'intelligenza artificiale sul social network e permetteranno agli utenti di chattare con utenti virtuali / robot in modo realistico. 13/04/2016

Amazon apre alla realtà virtuale

Amazon si interessa alla realtà virtuale. Secondo alcune indiscrezioni pubblicate sul sito UploadVr, la società di Jeff Bezos potrebbe aprire una nuova divisione dedicata ai nuovi virtual reality video e ai futuri supporti di fruizione delle narrazioni immersive della 3D video enterteinment. Un settore molto ampio che spazia dai videogiochi all'home video. 09/03/2016

Una funzione per dettare i messaggi su Whatsapp

Google ha aggiornato le sue app su Android per consentire agli utenti di dettare a voce i loro messaggi su Whatsapp e su tutti gli altri instant messenger più utilizzato come Facebook Messenger, Viber, WeChat o Telegram. Chi utilizza un dispositivo Android non dovrà più digitare i messaggi, potrà dettarli tramite i comandi vocali. Penserà poi l'app a tradurre la voce in un messaggio di testo. E' sicuramente un'applicazione che riscuoterà grande successo. Grazie a questa app sarà più veloce scrivere e spedire i messaggi via Chat. La tecnologia è la stessa già utilizzata per gli SMS, oggi è stata estesa anche alle applicazioni di instant messagging. 16/02/2016

Facebook modifica l'ordine del News Feed

Facebook cambia l'algoritmo di ordinamento dei post nello stream. Il nuovo algoritmo segue regole diverse dal precedente per selezionare i contenuti più rilevanti e stabilire l'ordine di visualizzazione sul flusso delle notizie del social network. Il nuovo news feed è già visibile. Sono però ignoti i fattori che lo determinano. Nel programmare il nuovo algoritmo Facebook ha condotto dei test di valutazione qualitativa dei post su un campione rappresentativo di utenti, analizzando la loro esperienza sui contenuti visti nello stream. 03 / 02 / 2016

Whatsapp torna gratuito

L'applicazione di instant messagging più usata al mondo torna gratuita. La società ha deciso di eliminare la tariffa annuale di 0,99 dollari per l'utilizzo della chat. A partire dalle prossime settimane sarà possibile usare l'app gratuitamente. La decisione è stata presa per favorire la diffusione di Whatsapp nei paesi in via di sviluppo, dove i sistemi bancari rendono più difficile la gestione dei micropagamenti online. Whatsapp sarà gratuito ovunque anche nei paesi sviluppati. Per trovare nuove fonti di ricavo economico Whatsapp fornirà dei servizi a valore aggiunto ma la chat sarà gratis. 19 / 01 / 2016



Web

Web